Furto in supermercato: le Sezioni Unite non affrontano la questione

Articolo scritto da Redazione Giurisprudenza Penale il 28 Aprile 2014

2Era prevista il 24 aprile 2014 l’udienza davanti alle Sezioni Unite su un tema da anni al centro di un vivace dibattito giurisprudenziale: quello della responsabilità (reato consumato o solo tentato) dell’autore del furto in un supermercato fermato dopo le casse.

Come avevamo anticipato, infatti, il 27 gennaio 2014, con l’ordinanza numero 3675, la quinta sezione penale della Corte di Cassazione aveva rimesso alle sezioni unite la seguente questione di diritto:

«Se la condotta di sottrazione di merce all’interno di un supermercato, avvenuta sotto il costante controllo del personale di vigilanza, sia qualificabile come furto consumato o tentato, allorché l’autore siafermato dopo il superamento della barriera delle casse con la merce sottratta».

Tuttavia, in base a quanto risulta dal servizio novità della Corte di Cassazione, le Sezioni Unite non hanno esaminato la questione per difetto di rilevanza nel caso in esame.

Parole chiave: ,

Categorie: ARTICOLI, Dalle Sezioni Unite, DIRITTO PENALE, IN PRIMO PIANO