Liberazione anticipata: sulla valutazione semestrale nel caso di periodi detentivi non continuativi

Articolo scritto da Giuseppe Vignera il 10 Dicembre 2014

Tribunale di Sorveglianza di Torino, Ordinanza 27 marzo 2013
Pres. Viglino, Est. Vignera, ric. C. F.

ORDINAMENTO PENITENZIARIO – BENEFICI PENITENZIARI – LIBERAZIONE ANTICIPATA – VALUTAZIONE PER SEMESTRI – PERIODI DETENTIVI INFERIORI AL SEMESTRE – CUMULABILITA’ – CONDIZIONI (L. 26 luglio 1975 n. 354, norme sull’ordinamento penitenziario e sulla esecuzione delle misure privative e limitative della libertà, art. 54).

Il semestre da valutare agli effetti della detrazione di pena ex art. 54 O.P. può risultare dal cumulo di periodi detentivi non continuativi, purché essi non siano separati da un intervallo temporale così lungo da impedire di verificare concretamente la partecipazione del detenuto al trattamento rieducativo (fattispecie in cui tale possibilità è stata esclusa in relazione a periodi detentivi separati da un intervallo di circa 26 mesi)

Parole chiave:

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PROCESSUALE PENALE