English for Criminal Justice – Judgement, Order, Warrant, come tradurre le decisioni del giudice penale in inglese

Articolo scritto da Stefano Maffei il 9 Luglio 2016

UKlaw-690

Mi occupo oggi dei termini inglesi da utilizzare per descrivere le decisioni del giudice penale, siano esse rese durante le indagini preliminari (preliminary investigations o pre-trial phase), il dibattimento (trial) o le impugnazioni.

Iniziamo col dire che la traduzione perfetta di sentenza è judgement (ovvero, se preferite l’American English, judgment). Nello snodo tipico di un caso penale avremo dapprima un giudizio di primo grado (judgement of first instance), quindi un judgement of appeal e infine, quando la sentenza è definitiva e non più soggetta ad impugnazione un final judgement (da tradursi con sentenza irrevocabile).

A seconda dell’esito sfavorevole o favorevole all’imputato le sentenze si distinguono in condanne (convictions) e proscioglimenti (acquittals). Ai sostantivi conviction e acquittal corrispondono i verbi to convict e to acquit. Vediamo due esempi che sicuramente conoscete: Oscar Pistorius was recently convicted of the murder of his girlfriend by a South African court (un famoso caso di condanno) mentre O.J Simpson was acquitted of murder because the prosecution had some serious holes in their case (un famoso caso di assoluzione, per via dell’incompletezza dell’indagine d’accusa).

In ogni caso evitate verdict (verdetto) in riferimento al sistema italiano, visto che il termine descrive decisioni rigorosamente immotivate, quali sono ad esempio quelle rese – tanto in sede penale che in sede civile – dalla giuria americana.

La decisione di archiviazione si traduce con dismissal, anche se ricordatevi che nei sistemi ad azione penale non obbligatoria (discretionary prosecution) tale decisione è spesso assunta dagli organi d’accusa, e non da un giudice.

Quanto alle decisioni interlocutorie, assunte allo stato degli atti in varie occasioni prima e durante il dibattimento, io consiglio il termine order, che traduce ottimamente tanto ordinanza quanto decreto.

Se si tratta però di decisioni autorizzative alla limitazione di diritti fondamentali il termine più corretto è warrant (letteralmente mandato). Con riferimento ad un search warrant, per esempio, è corretto scrivere che in the USA any police entry of an individual’s home (ogni accesso in un domicilio privato da parte della polizia) always requires a warrant. A livello europeo, del resto, la traduzione corretta del mandato d’arresto europeo è appunto European Arrest Warrant.

Per iscrivervi al Seminario internazionale in materia di estradizione e mandato di arresto europeo per avvocati penalisti e cultori di diritto penale internazionale organizzato ad Oxford, Regno Unito (28-30 agosto 2016), visitate il sito www.eccle.eu oppure scrivetemi a stefano.maffei@unipr.it.

Parole chiave: ,

Categorie: DIRITTO PROCESSUALE PENALE, English for Criminal Justice, Indagini e processo