Trattativa Stato-Mafia: le motivazioni della sentenza di assoluzione dell’ex ministro Calogero Mannino

Articolo scritto da Redazione Giurisprudenza Penale il 2 Novembre 2016

tribunale_palermo_pa_n

Tribunale di Palermo, Sezione del Giudice per le indagini preliminari, 31 ottobre 2016 (ud. 4 novembre 2015), n. 1744
GUP Dott.ssa Marina Petruzzella

Pubblichiamo, in considerazione dell’interesse mediatico della vicenda, le oltre 500 pagine di motivazioni della sentenza pronunciata dal GUP del Tribunale di Palermo nei confronti di Calogero Mannino.

L’ex ministro Mannino – l’unico degli imputati del processo sulla Trattativa Stato-Mafia ad aver scelto il rito abbreviato – è stato assolto nel novembre 2015 dall’accusa di violenza o minaccia ad un corpo politico, amministrativo o giudiziario (art. 338 c.p.) con la formula “per non aver commesso il fatto” (la Pubblica Accusa aveva chiesto una condanna a nove anni di reclusione).

Parole chiave: ,

Categorie: ARTICOLI, DIRITTO PENALE, IN PRIMO PIANO