La responsabilità penale dell’internet provider

Articolo scritto da Gaetano Stea il 3 Novembre 2016

in Giurisprudenza Penale Web, 2016, 11 – ISSN 2499-846X

cassazione

Cassazione Penale, Sezione V, 1 marzo 2016 (ud. 13 luglio 2015), n. 8328
Presidente Bruno, Relatore Pezzullo

Prendendo spunto da una recente pronuncia della Corte di Cassazione (secondo cui la diffusione di un messaggio diffamatorio attraverso l’uso di una bacheca “facebook” integra un’ipotesi di diffamazione aggravata ai sensi dell’art. 595, comma 3, c.p., trattandosi di condotta potenzialmente capace di raggiungere un numero indeterminato o, comunque, quantitativamente apprezzabile di persone) l’Autore analizza il tema della responsabilità penale dell’internet provider.

Come citare il contributo in una bibliografia:
G. Stea, La responsabilità penale dell’internet provider, in Giurisprudenza Penale Web, 2016, 11

Parole chiave:

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE, Parte generale