La limitazione di responsabilità del sanitario per colpa lieve non è circoscritta ai soli casi di imperizia

Articolo scritto da Michele Pappone il 6 dicembre 2016

in Giurisprudenza Penale Web, 2016, 12 – ISSN 2499-846X

cassazione

Cassazione Penale, Sez. IV, 6 giugno 2016 (ud. 11 maggio 2016), n. 23283
Presidente Blaiotta, Relatore Montagni, P.G. Cedrangolo

L’autore commenta una recente pronuncia della Corte di Cassazione, con la quale i giudici della IV sezione si discostano dalla tesi, avvalorata da altra parte della stessa giurisprudenza  di legittimità, circa la limitazione di responsabilità penale in caso di colpa lieve  – secondo quanto previsto dal Decreto Balduzzi – alle sole condotte connotate da imperizia.

Tale apertura giurisprudenziale, tuttavia, si pone in netto contrasto con l’attuale disegno di legge in materia, recentemente approvato in Commissione parlamentare, con il quale viene espressamente circoscritta l’esenzione de qua ai soli errori causati da imperizia.

Come citare il contributo in una bibliografia:
M. Pappone, La limitazione di responsabilità del sanitario per colpa lieve non è circoscritta ai soli casi di imperizia, in Giurisprudenza Penale Web, 2016, 12

Parole chiave:

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE, IN PRIMO PIANO, Parte speciale, Responsabilità medica