Terrorismo e indottrinamento. Anatomia della fattispecie alla luce di una recente pronuncia della Corte di Cassazione

Articolo scritto da Alessandro Continiello il 26 Gennaio 2017

in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 1 – ISSN 2499-846X

Scopo del contributo è analizzare il delitto previsto dall’art. 270-bis c.p. (Associazioni con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico), con un focus sulla specifica condotta di indottrinamento, alla luce delle differenti pronunce giurisprudenziali.

Nell’elaborato verranno analizzati i differenti concetti di terrorismo ed eversione, per poi verificare se esista una differenziazione tra proselitismo e indottrinamento e tra “concreta idoneità della condotta di addestramento” e non punibilità della stessa. Il richiamo alla normativa nazionale e transnazionale, unitamente alla giurisprudenza della Suprema Corte di Cassazione, fungeranno da necessaria cornice alla presente analisi.

Come citare il contributo in una bibliografia:
A. Continiello, Terrorismo e indottrinamento. Anatomia della fattispecie alla luce di una recente pronuncia della Corte di Cassazione, in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 1

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE