Trattamento e cura del tossicodipendente autore di reato: il volto di un altro carcere

Articolo scritto da Benedetta Scarcella il 21 Febbraio 2017

in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 2 – ISSN 2499-846X

Il trattamento dei soggetti tossicodipendenti condannati ad una pena detentiva assume caratteri peculiari nell’ordinamento penitenziario italiano rispetto alla restante tipologia dei soggetti in esecuzione penale. La ratio di tale approccio è da ricondurre all’esigenza di dare una risposta adeguata alle particolari condizioni psico-fisiche dei soggetti destinatari di condanna. L’obiettivo attuale è quello della ricerca di un equilibrio tra la dimensione punitiva e quella riabilitativa della sanzione penale. Il presente contributo è volto alla comprensione dell’attuale normativa e dei suoi nodi ancora irrisolti.

***

The treatment of prisoners with drug-related problems assumes exceptional characteristics within the Italian prison system. The meaning of this approach is given to the necessity of a response to the set of problems related to drug addiction. The main purpose is to find a correct balance between punishment and rehabilitation of addicted prisoners. This paper aims to understanding the current legislation and the unresolved issues.

Come citare il contributo in una bibliografia:
B. Scarcella, Trattamento e cura del tossicodipendente autore di reato: il volto di un altro carcere, in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 2

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, Diritto Penitenziario