Detenzione di sostanze stupefacenti di differente tipologia e ipotesi di lieve entità: rimessa una questione alle Sezioni Unite

Articolo scritto da Redazione Giurisprudenza Penale il 28 Maggio 2018

Cassazione Penale, Sez. III, Ordinanza, 25 maggio 2018 (ud. 15 marzo 2018), n. 23547
Presidente Di Nicola, Relatore Aceto

In tema di detenzione di sostanze stupefacenti di differente tipologia, si segnala l’ordinanza con cui, in considerazione del contrasto giurisprudenziale sul punto, è stata rimessa alle Sezioni Unite la seguente questione di diritto: «se la diversità di sostanze stupefacenti, a prescindere dal dato quantitativo, osti alla configurabilità dell’ipotesi di lieve entità di cui all’art. 73, comma quinto, d.P.R. n. 309 del 1990; se, in caso negativo, il reato di cui all’art. 73, comma 5, d.P.R. n. 309 del 1990 possa concorrere con uno dei reati di cui ai commi 1 e 4 del medesimo art. 73».

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE