Impedito controllo: non sussiste il reato in presenza di condotte meramente impeditive delle valide costituzioni assembleari

Articolo scritto da Enzo Tomasinelli il 24 Giugno 2018

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 6 – ISSN 2499-846X

Cassazione Penale, Sez. V, 19 gennaio 2018 (UD. 21 novembre 2017), N. 2310
Presidente Lapalorcia, Relatore Scarlini

Dopo una breve introduzione sistematica della fattispecie di reato di cui all’art. 2625 c.c., “Impedito controllo”, l’Autore commenta la sentenza n.2310/2018, nella quale viene analizzata la condotta di un amministratore che aveva impedito valide costituzioni di assemblee di soci; nell’ipotesi trattata, il danno di tale impedito controllo sulle attività imprenditoriali da parte dei soci sarebbe stato dimostrato dalla presentazione dell’istanza di fallimento.

Come citare il contributo in una bibliografia:
E. Tomasinelli, Impedito controllo: non sussiste il reato in presenza di condotte meramente impeditive delle valide costituzioni assembleari, in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 6

Parole chiave: ,

Categorie: CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE, Legilsazione speciale