Farewell, Amanda! Ultimo atto della vicenda Knox?

Articolo scritto da Marina Silvia Mori il 31 Gennaio 2019

in Giurisprudenza Penale Web, 2019, 2 – ISSN 2499-846X

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Sezione Prima, Sentenza Knox c/ Italia, 24 gennaio 2019
Ricorso n. 76577/13

Come anticipato su questa Rivista, lo scorso 24 gennaio la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha condannato lo Stato italiano per la violazione dell’art. 3 (“Proibizione della tortura”) e dell’art.6 (“Diritto a un equo processo”) della Convenzione, in un ricorso instaurato da Amanda Knox.

L’Autrice, nel ripercorrere la vicenda in esame, evidenziando i profili delle violazioni che hanno portato al riconoscimento di una sanzione di euro 10.400,00 (oltre a euro 8.000,00 di spese) a favore della ragazza americana, si sofferma anche su quelli che potrebbero essere gli strascichi di tale pronuncia, in particolar modo sotto il profilo dell’inadeguatezza degli interpreti e della malpractice dell’ottenimento di dichiarazioni spontanee accusatorie senza l’assistenza di un difensore.

Come citare il contributo in una bibliografia:
M. S. Mori, Farewell, Amanda! Ultimo atto della vicenda Knox?, in Giurisprudenza Penale Web, 2019, 2

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE