Amilcare D’Andrea

Nato nel 1989 ad Avellino, originario di Lioni, si diploma al liceo classico Francesco De Sanctis di Sant’Angelo dei Lombardi nel 2007. Si trasferisce subito a Napoli.

La passione per la ricerca e l’approccio critico lo accompagnano nel percorso di studi in Giurisprudenza, presso l’Università di Napoli Federico II. Discute una tesi in diritto penale, con il Ch.mo Prof. Sergio Moccia dal titolo “Determinatezza e interpretazione nel diritto penale”.

Si dedica all’attività forense dopo la sua assunzione presso lo studio di diritto penale del Prof. Avv. Giuseppe Saccone ad Avellino, dominus Avv. Gerardo Di Martino, per l’espletamento del tirocinio, conseguendo l’attestazione di fine pratica forense con diligenza e profitto presso il tribunale di Avellino.

Dopo la laurea in Giurisprudenza, intraprende un nuovo percorso di studi politico-economici, storici e giuridici presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università Federico II di Napoli.

Discutendo una tesi in diritto penale della Pubblica Amministrazione con relatore il Ch.mo Prof. Giuseppe Amarelli,  dal titolo “La corruzione politico-amministrativa e il fenomeno della corruzione del parlamentare”, il 22 giugno 2017 consegue la laurea magistrale con lode in Scienze Politiche, c.d.l. magistrale in Scienze della Pubblica Amministrazione  presso l’Università di Napoli Federico II.

Per la suddetta tesi svolge lavoro di ricerca e redazione  a Parigi, nel secondo semestre dell’anno accademico 2016/2017, presso “Universitè Paris Nanterre (Paris X) “, sotto la direzione di Madame Caroline Savi e Madame Juliette Tricot, docenti rispettivamente di diritto italiano e diritto penale.