Stefania Carrer

Nata nel 1989, si laurea con lode in giurisprudenza nel 2014 presso l’Università degli Studi di Trento, discutendo una tesi in materia di diritto penale internazionale dal titolo “Judicial Reponses to Rwandan Genocide: the Role of the ICTR and Gacaca Courts and their Interaction” (Relatore: Prof. Mauro Politi).

Dopo il conseguimento della laurea svolge un tirocinio presso la sezione d’Appello della Corte Penale Internazionale dell’Aia (Paesi Bassi), affiancando i giudici e i professionisti della Corte nell’attività decisionale su casi inerenti la commissione di gravi crimini internazionali quali genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra. Viene in seguito selezionata per un periodo di stage presso il The Hague Institute for Global Justice (L’Aia), dove svolge attività di ricerca giuridica all’interno del programma Rule of Law dell’Istituto.

Da aprile 2015 svolge la pratica forense presso un noto studio del foro di Venezia.