Global Perspectives

La sezione Global Perspectives approfondisce gli aspetti transnazionali e internazionalistici del diritto penale. Gli Autori di questa Sezione si propongono di sensibilizzare i lettori sulle tematiche di diritto internazionale e di diritto dell’Unione europea che rivestono maggiore interesse per il penalista, nella prospettiva di contribuire allo sviluppo e al rafforzamento di una cultura giudiziaria europea e internazionale.

In particolare, i contributi che compongono la Sezione affrontano tre aree tematiche ben definite.

La prima riguarda il diritto penale internazionale, che trova fondamento nelle convenzioni e nei trattati internazionali. Pertanto, in questa sede si riferiscono notizie e approfondimenti sull’operato della Corte Penale Internazionale, stabilita nel 1998 con lo Statuto di Roma, dei tribunali ad hoc istituiti dalle Nazioni Unite (International Criminal Tribunal for ex-Yugoslavia, International Criminal Tribunal for Rwanda, Special Tribunal for Lebanon, Special Court for Sierra Leone e Extraordinary Chambers in the Courts of Cambodia), nonché sulle fonti generali di tale materia.

In secondo luogo, si osservano e studiano gli sviluppi del diritto penale europeo, recentemente consolidatosi nell’ambito dello “Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia” (Parte III, Titolo V, TFUE), nonché l’incidenza delle politiche europee sull’ordinamento penale degli Stati membri. Si commentano pertanto le proposte e gli atti delle istituzioni UE (Commissione, Parlamento, Consiglio), dei principali organi e organismi (ad esempio l’OLAF), delle agenzie di coordinamento (Eurojust ed Europol), così come le più rilevanti sentenze della Corte di Giustizia in materia. In questo contesto, si esamina altresì il confronto (e talvolta lo scontro) che si svolge tra le Corti nazionali, la Corte di Giustizia UE e la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo.

Da ultimo, si approfondiscono temi di diritto penale comparato, sia materiale che processuale. Il confronto tra i sistemi penalistici oggetto di studio non trova qui alcun limite territoriale, dal momento che i moderni ordinamenti nazionali traggono sempre maggior ispirazione da molteplici modelli giuridici.

Infine, il presente spazio è aperto a contributi redatti in lingue straniere, in particolare Inglese e Francese, al fine di garantire una fruizione anch’essa senza confini territoriali.

***

The section Global Perspectives focuses on transnational and international aspects of criminal law. The purpose of this Section is to increase awareness of International and EU Law and case-law among legal professionals, thereby contributing to the fostering of a common legal and judicial culture in Europe.

More precisely, three specific branches are hereby covered.

The first one relates to International Criminal Law, whose legal basis arise from international treaties and conventions. Hence, we provide news and insights on the activity of the International Criminal Court, established in 1998 by the Rome Statute, the ad-hoc Tribunal settled by the United Nations (International Criminal Tribunal for ex-Yugoslavia, International Criminal Tribunal for Rwanda, Special Tribunal for Lebanon, Special Court for Sierra Leone, and Extraordinary Chambers in the Courts of Cambodia), as well as any relevant issues related to the subject.

Further, we intend to provide updates on European Criminal Law, which has been recently developed due to the establishment of the “European area of freedom, security and justice” (Part III, Title V, TFEU), as well on the impact of the European policies on the national criminal laws. We therefore focus on EU criminal law related policies, proposals and activities. Special attention is paid to EU bodies such as the European Anti-Fraud Office (OLAF), Eurojust, Europol,  as well as to the decisions of the EU Court of Justice in the field. Within this framework, we also analyse the interaction among domestic courts, the European Court of Justice and the European Court of Human Rights.

Finally, Comparative Criminal Law is also part of this section, both in its substantive and procedural aspects. Considering that the current national systems are more and more influenced by multiple legal models, their comparison is carried out with regard to any Country and Continent, with no territorial boundary.

This part of the Journal is open to contributions drafted in foreign languages, in particular English and French, in order to let the fruition also be boundless.

***

Gli articoli della sezione:

La CGUE: la notifica del Regno Unito di recesso dall’Unione europea (Brexit) non osta all’esecuzione del Mandato di Arresto Europeo (MAE)

La CGUE: la notifica del Regno Unito di recesso dall’Unione europea (Brexit) non osta all’esecuzione del Mandato di Arresto Europeo (MAE)


ottobre 7, 2018    Redazione Giurisprudenza Penale

Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Prima Sezione, Sentenza 19 settembre 2018, Causa C-327-18 PPU Segnaliamo al lettore la recente pronuncia […]

La giurisdizione della Corte Penale Internazionale sulla deportazione Rohingya: la Corte risponde all’Ufficio del Procuratore

La giurisdizione della Corte Penale Internazionale sulla deportazione Rohingya: la Corte risponde all’Ufficio del Procuratore


settembre 17, 2018    Stefania Carrer

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 9 – ISSN 2499-846X International Criminal Court, Pre-Trial Chamber I, 6 September 2018, Decision on the “Prosecution’s […]

La sospensione dell’esecuzione del MAE ancora alla Corte di Giustizia: lo scrutinio dell’autorità giudiziaria quando a mancare è lo stato di diritto

La sospensione dell’esecuzione del MAE ancora alla Corte di Giustizia: lo scrutinio dell’autorità giudiziaria quando a mancare è lo stato di diritto


luglio 30, 2018    Stefania Carrer

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 7-8 – ISSN 2499-846X Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Grande Sezione, Sentenza 25 luglio 2018 Causa C-216/18 […]

Anders Breivik did not suffer from inhuman or degrading treatments while in prison, rules the ECtHR

Anders Breivik did not suffer from inhuman or degrading treatments while in prison, rules the ECtHR


giugno 24, 2018    Lorenzo Roccatagliata

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 6 – ISSN 2499-846X European Court of Human Rights, Fifth Section, Decision 29 May – 21 June […]

Colpo di scena: Jean-Pierre Bemba Gombo non è più colpevole per i crimini dei suoi soldati.  L’assoluzione in appello della Corte Penale Internazionale

Colpo di scena: Jean-Pierre Bemba Gombo non è più colpevole per i crimini dei suoi soldati. L’assoluzione in appello della Corte Penale Internazionale


giugno 13, 2018    Stefania Carrer

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 6 – ISSN 2499-846X Con una sentenza destinata a far parlare di sé nel dibattito […]

Il coinvolgimento delle vittime nei procedimenti della Corte penale internazionale (Tesi di laurea)


maggio 18, 2018    Maddalena Cogorno

Prof. relatore: Francesco Pesce Ateneo: Università degli Studi di Genova Anno accademico: 2016-2017 Il lavoro di ricerca sul coinvolgimento delle […]

Il giudice e Strasburgo

Il giudice e Strasburgo


maggio 11, 2018    Giuseppe Nuara

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 5 – ISSN 2499-846X Prendendo le mosse dalla tutela multilivello dei diritti e dalla globalizzazione giuridica, lo […]

Una nuova Raccomandazione del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa a tutela dei diritti dei figli delle persone detenute

Una nuova Raccomandazione del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa a tutela dei diritti dei figli delle persone detenute


maggio 5, 2018    Laura Cesaris

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 5 – ISSN 2499-846X L’autore sviluppa un primo commento alla Raccomandazione dello scorso 4 aprile del Consiglio […]

Omesso versamento IVA: la CGUE si pronuncia sulla compatibilità della soglia di 250.000 euro

Omesso versamento IVA: la CGUE si pronuncia sulla compatibilità della soglia di 250.000 euro


maggio 4, 2018    Davide Giorgiadi

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 5 – ISSN 2499-846X Corte di Giustizia dell’Unione Europea, Grande Sezione, Sentenza 2 maggio 2018, Causa C-574/15 […]