FASCICOLO 4-2018

Filippo Lombardi

Omesso versamento di ritenute dichiarate o certificate: sulla rilevanza della crisi di liquidità come “forza maggiore”

Benedetta Ambrosio

La rappresentanza dell’ente nel processo

Andrea Diamante

Pretermessa notifica alla persona offesa della richiesta di sostituzione o revoca della misura cautelare nei procedimenti per delitti commessi con violenza alla persona. Tra rimedi (non) esperibili e vacuum di tutela

Riccardo Lucev

Il delitto di indebita compensazione ex art. 10-quater d.lgs. 74/2000 sotto la lente della Corte Costituzionale

Giancarlo Della Volpe

La confisca nei reati tributari: ermeneutici correttivi e problemi irrisolti

Giuseppe Fornari – Enrico Di Fiorino

Emissioni nocive dalla centrale di Porto Tolle: la Cassazione mette la parola fine

Paolo Tabasso

La costituzione delle parti civili nei processi delle popolari venete. Tra approdi già noti e soluzioni ermeneutiche innovative

Enzo Tomasinelli

Omesso versamento delle ritenute fiscali e crisi di liquidità dell’imprenditore. La Cassazione alle prese con un’omissione necessitata, tra mancanza di dolo e causa di forza maggiore

Anna Ferrari

La Corte di Cassazione alle prese con il giudizio di pericolosità sociale ex art. 679 c.p.p.: tra esito positivo dell’affidamento in prova e denuncia di commissione di nuovi reati.

Lucilla Amerio – Veronica Manca

L’incidenza della particolare gravità dell’evento giustificativo del permesso di necessità ex art. 30 O.P. sulla sfera affettiva del detenuto: gli orientamenti della giurisprudenza di legittimità

Paola De Franceschi

Ne bis in idem e reati tributari: nel dialogo tra Corti trionfa il criterio della “sufficiently close and connection in substance and time”

Mariateresa Marchetti

Violazione degli obblighi di assistenza familiare: la contestazione del reato permanente al vaglio della Corte Costituzionale

Ilaria Mola

La mancata estensione dell’art. 131bis c.p. ai reati di competenza del giudice di pace: un sospetto di incostituzionalità

Mattia Miglio

Lesioni personali derivanti da mobbing: insussistenza del nesso eziologico