DA STRASBURGO

La Corte EDU delinea il concetto di ‘sufficiently close connection in substance’ nell’ambito del ne bis in idem convenzionale.

La Corte EDU delinea il concetto di ‘sufficiently close connection in substance’ nell’ambito del ne bis in idem convenzionale.


Agosto 30, 2020    Redazione Giurisprudenza Penale

Corte EDU, Sez. IV, Sentenza 21 luglio 2020 Ricorso n. 34503/10, Velkov c. Bulgaria Con la sentenza in epigrafe la

Lo stato di diritto vince a Strasburgo: la Corte EDU condanna la Romania per la rimozione anticipata della procuratrice capo Kövesi dal suo incarico.

Lo stato di diritto vince a Strasburgo: la Corte EDU condanna la Romania per la rimozione anticipata della procuratrice capo Kövesi dal suo incarico.


Maggio 10, 2020    Stefania Carrer

in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 5 – ISSN 2499-846X Corte EDU, Sezione Quarta, Kövesi c. Romania, 5 maggio 2020 Ricorso n. 3594/19

La Corte EDU si interroga sulla possibilità che un ordine di estradizione emesso durante la pandemia da Covid-19 si ponga in contrasto con la Convenzione.

La Corte EDU si interroga sulla possibilità che un ordine di estradizione emesso durante la pandemia da Covid-19 si ponga in contrasto con la Convenzione.


Aprile 8, 2020    Redazione Giurisprudenza Penale

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Prima Sezione Ricorso n. 14198/20 del 19 marzo 2020, Hafeez c. Regno Unito Pubblichiamo lo

L’opinione del giudice Wojtyczek nel caso Viola c. Italia

L’opinione del giudice Wojtyczek nel caso Viola c. Italia


Novembre 19, 2019    Sergio Romice

in Giurisprudenza Penale, 2019, 11 – ISSN 2499-846X Il caso Viola, (v. l’articolo di Marina Silvia Mori – Valentina Alberta, Prime osservazioni sulla sentenza Marcello Viola

Ilva di Taranto ed emissioni nocive: comunicati altri ricorsi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo 

Ilva di Taranto ed emissioni nocive: comunicati altri ricorsi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo 


Novembre 12, 2019    Marina Silvia Mori

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha recentemente (2 ottobre 2019) comunicato al Governo italiano i ricorsi di ulteriori cinquanta

La sentenza della Corte EDU sull’ergastolo ostativo ci pone un problema importante, che però siamo preparati a risolvere. Dalle presunzioni assolute a quelle relative.

La sentenza della Corte EDU sull’ergastolo ostativo ci pone un problema importante, che però siamo preparati a risolvere. Dalle presunzioni assolute a quelle relative.


Ottobre 9, 2019    Roberto Tartaglia

in Giurisprudenza Penale, 2019, 10 – ISSN 2499-846X Nonostante in molti guardassero a questa possibilità con rilevante e fondata preoccupazione, la pronuncia

La Corte EDU rigetta la richiesta di rinvio alla Grande Camera del caso Viola c. Italia. La Sentenza è definitiva.


Ottobre 8, 2019    Redazione Giurisprudenza Penale

Informiamo i lettori che in data odierna la Corte EDU, come può leggersi nel breve comunicato stampa qui allegato, ha

Riparazione per ingiusta detenzione tra diritto interno e Convenzione europea dei diritti dell’uomo: a margine del caso Fernandes Pedroso c. Portogallo

Riparazione per ingiusta detenzione tra diritto interno e Convenzione europea dei diritti dell’uomo: a margine del caso Fernandes Pedroso c. Portogallo


Giugno 21, 2019    Claudia Cantone

in Giurisprudenza Penale Web, 2019, 6 – ISSN 2499-846X Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, 12 giugno 2018 Ricorso n. 59133/11, Fernandes Pedroso

Prime osservazioni sulla sentenza Marcello Viola c. Italia (n. 2) in materia di ergastolo ostativo.

Prime osservazioni sulla sentenza Marcello Viola c. Italia (n. 2) in materia di ergastolo ostativo.


Giugno 14, 2019    Marina Silvia Mori

in Giurisprudenza Penale Web, 2019, 6 – ISSN 2499-846X di Marina Silvia Mori e Valentina Alberta Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, Prima Sezione

Caso Sallusti contro Italia: la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo condanna l’Italia per violazione dell’art. 10 (libertà di espressione)

Caso Sallusti contro Italia: la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo condanna l’Italia per violazione dell’art. 10 (libertà di espressione)


Marzo 8, 2019    Redazione Giurisprudenza Penale

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, 7 marzo 2019 Sallusti c. Italia, ric. 22350/13 Segnaliamo il deposito della sentenza della Corte