Criptovalute e profili di rischio penale nella attività degli exchanger

Articolo scritto da Riccardo Lucev il 1 marzo 2018

di Riccardo Lucev e Federico Boncompagni

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 3 – ISSN 2499-846X

Nel mondo della fintech, ossia della tecnologia applicata alla finanza, uno degli ambiti che sta destando maggiore interesse anche tra i non addetti ai lavori è quello delle criptovalute.

L’espansione del fenomeno è costante, coinvolge differenti categorie di soggetti (dai miners agli acquirenti finali delle monete virtuali), ed impone pertanto di interrogarsi sugli aspetti legislativi e regolamentari del tema.

Il presente contributo intende fornire un primo sintetico quadro dei potenziali profili di rischio penale nell’attività tipica degli exchanger, ossia dei soggetti preposti all’acquisto e alla vendita delle criptovalute in cambio di moneta avente corso legale.

Come citare il contributo in una bibliografia:
R. Lucev – F. Boncompagni, Criptovalute e profili di rischio penale nella attività degli exchanger, in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 3

Parole chiave:

Categorie: ARTICOLI, DIRITTO PENALE, IN PRIMO PIANO