La Cassazione sulla configurabilità del reato associativo ex art. 416-bis cod. pen. al caso di una diramazione territoriale della Supreme Vickings Confraternity.

in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 1 – ISSN 2499-846X

Cassazione penale, Sez. V, Sentenza 6 dicembre 2019 (Ud. 16 luglio 2019), n. 49462
Presidente Miccoli, Relatore Calaselice

Con la sentenza che di seguito si illustra, la quinta sezione penale della Corte di Cassazione torna sul concetto di “metodo mafioso” in relazione ai sodalizi stranieri ex art. 416-bis comma 8 cod. pen., soffermandosi sulla configurabilità del delitto associativo nei confronti di una diramazione, operante in Italia, di un sodalizio di nazionalità nigeriana

Più nello specifico, si afferma che al fine di poter estendere l’applicazione del reato associativo di stampo mafioso a tali neo formazioni è necessario che il sodalizio eserciti sul territorio italiano una carica intimidatrice effettiva, non solo potenziale, non potendo ritenersi perseguibile in Italia il fatto che l’organizzazione dispieghi la forza di intimidazione soltanto nelle terre di origine, mentre si palesi inerte ed inoffensiva sul territorio nazionale italiano, risultando il metodo mafioso un dato di qualificazione specifico della condotta sanzionata ai sensi dell’art. 416- bis cod. pen. A tal fine, la Suprema Corte ha ritenuto di poter affermare che ove le organizzazioni in parola, pur senza avere il controllo di tutti i consociati, che vivono o lavorano in un certo territorio, abbiano la finalità di assoggettare al proprio potere criminale un numero indeterminato di soggetti che operano in una comunità, avvalendosi di metodi tipicamente mafiosi, con la forza intimidatrice del vincolo e ponendo le vittime in condizioni di soggezione ed omertà, possono essere perseguite a mente dell’art. 416-bis cod. pen.

Come citare il contributo in una bibbliografia:
L. Rovini, La Cassazione sulla configurabilità del reato associativo ex art. 416-bis cod. pen. al caso di una diramazione territoriale della Supreme Vickings Confraternity, in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 1.