Da un reato bagatellare la sfida all’O.K. Corral sull’esecuzione delle sentenze della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

Articolo scritto da Marina Silvia Mori il 8 ottobre 2017

in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 10 – ISSN 2499-846X

Corte EDU, Grande Camera, Sentenza Moreira Ferreira c. Portogallo (n. 2)
Ricorso n. 19867/12

Come avevamo anticipato, lo scorso 11 luglio la Grande Camera della Corte EDU ha depositato una decisione di notevole rilevanza in tema di revisione del processo penale. La sentenza, in particolare, affronta l’annoso problema delle sorti del giudicato nazionale dopo che la stessa Corte abbia accertato una violazione, nel corso del processo penale, dei diritti sanciti dalla Convenzione.

Nel presente contributo l’autore fornisce un ragionato commento di tale pronuncia, valutandone la compatibilità con la legge processuale oggi in vigore, anche alla luce delle modifiche dell’istituto della revisione introdotte dalla Corte costituzionale con la nota sentenza n. 113/2011.

Come citare il contributo in una bibliografia:
M. S. Mori, Da un reato bagatellare la sfida all’O.K. Corral sull’esecuzione delle sentenze della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 10

Parole chiave: , ,

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DA STRASBURGO