O tempora o mores! La messa in discussione della Legge Merlin a sessant’anni dalla sua approvazione

Articolo scritto da Mattia Caruso il 12 giugno 2018

in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 6 – ISSN 2499-846X

L’Autore commenta l’ordinanza pronunciata dalla Corte di Appello di Bari (e pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 1a Serie Speciale – Corte Costituzionale n.19 del 9 maggio 2018) nel procedimento penale a carico di Giampaolo Tarantini + altri, con la quale è stata sollevata questione di legittimità costituzionale dell’art. 3, comma primo, nr. 4) prima parte e nr. 8) della Legge Merlin (Legge 20 febbraio 1958, n. 75), nella parte in cui configura come illecito penale il reclutamento ed il favoreggiamento della prostituzione volontariamente e consapevolmente esercitata siccome in contrasto con gli artt. 2, 3, 13, 25 comma 2, 27 e 41 della Costituzione.

Come citare il contributo in una bibliografia:
M. Caruso, O tempora o mores! La messa in discussione della Legge Merlin a sessant’anni dalla sua approvazione, in Giurisprudenza Penale Web, 2018, 6

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE