Nuove contestazioni “fisiologiche” e facoltà di chiedere il patteggiamento: dichiarata l’illegittimità costituzionale parziale dell’art. 517 c.p.p.

Articolo scritto da Redazione Giurisprudenza Penale il 11 Aprile 2019

Corte Costituzionale, 11 aprile 2019 (ud. 20 febbraio 2019), sentenza n. 82
Presidente Lattanzi, Relatore Modugno

Con sentenza n. 82 del 2019, la Corte Costituzionale, giudicando fondata la questione sollevata dal Tribunale di Alessandria con ordinanza del 25 ottobre 2017, ha dichiarata l’illegittimità costituzionale dell’art. 517 c.p.p. nella parte in cui non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere al giudice del dibattimento l’applicazione della pena, a norma dell’art. 444 cod. proc. pen., relativamente al reato concorrente emerso nel corso del dibattimento e che forma oggetto di nuova contestazione.

Parole chiave:

Categorie: ARTICOLI, DALLA CONSULTA, DIRITTO PROCESSUALE PENALE, Indagini e processo