Depositata la sentenza delle Sezioni Unite sull’iscrizione del provvedimento di archiviazione per particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis c.p. nel casellario giudiziale

Articolo scritto da Redazione Giurisprudenza Penale il 27 Settembre 2019

Cassazione Penale, Sezioni Unite, 24 settembre 2019 (ud. 30 maggio 2019), n. 38954
Presidente Carcano, Relatore Pistorelli

Come avevamo anticipato, con ordinanza n. 9836 del 2019 era stata rimessa alle Sezioni Unite la seguente questione di diritto: «se il provvedimento di archiviazione per particolare tenuità del fatto a norma dell’art. 131-bis cod. pen. sia soggetto all’iscrizione nel casellario giudiziale ai sensi dell’art. 3, comma 1, lett. f), d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313».

Con la sentenza n. 38954, depositata il 24 settembre 2019, le Sezioni Unite della Corte di cassazione hanno affermato che il provvedimento di archiviazione per particolare tenuità del fatto ex art. 131-bis cod. pen. deve essere iscritto nel casellario giudiziale, fermo restando che non ne deve essere fatta menzione nei certificati rilasciati a richiesta dell’interessato, del datore di lavoro e della pubblica amministrazione.

Parole chiave: , , ,

Categorie: ARTICOLI, Dalle Sezioni Unite, DIRITTO PENALE, DIRITTO PROCESSUALE PENALE, IN PRIMO PIANO