Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge sull’emergenza carceri

carceri1

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale numero 153 del 2 luglio 2013 il decreto legge sull’emergenza carceri (decreto legge 1° luglio 2013 n. 78) contenente disposizioni tese a fornire una prima risposta al problema del sovraffollamento penitenziario.
Come avevamo anticipato, il 26 giugno il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, aveva approvato il testo provvisorio del decreto.
L’intervento riformatore si muove nell’ottica di favorire l’adozione di efficaci meccanismi di decarcerizzazione (alcuni dei quali peraltro già in vigore prima della legge n. 251 del 2005, c.d. legge ex Cirielli) unicamente in relazione a soggetti di non elevata pericolosità; ferma restando, al contrario, la necessità dell’ingresso in carcere dei condannati a pena definitiva che abbiano commesso reati di particolare allarme sociale.
La riforma si articola su due fronti:
A. La previsione di misure dirette ad incidere strutturalmente sui flussi carcerari, agendo in una duplice direzione: quella degli ingressi in carcere e quella delle uscite dalla detenzione.
B. Il rafforzamento delle opportunità trattamentali per i detenuti meno pericolosi, che costituiscono la maggior parte degli attuali ristretti.
Il decreto è strutturarto in 6 articoli: gli articoli 1, 2, 3 e 4 contengono misure necessarie a fronteggiare il perdurante fenomeno del sovraffollamento carcerario e l’inadeguatezza delle strutture penitenziarie e del regime di  esecuzione delle pene detentive; gli articoli 5 e 6 disciplinano la copertura finanziaria e l’entrata in vigore.

Per scaricare il testo del decreto pubblicato sulla gazzetta ufficiale clicca qui

 

Redazione Giurisprudenza Penale

Per qualsiasi informazione: redazione@giurisprudenzapenale.com