Sequestro preventivo e oscuramento della pagina Facebook con post diffamatori

Articolo scritto da Rosario Andrea Mirante il 16 Gennaio 2017

in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 1 – ISSN 2499-846X

Facebook Reggio Emilia Oscuramento

Tribunale di Reggio Emilia, ord. 26 settembre 2016
Presidente De Luca, Relatore Cardarelli

Il contributo allegato si sofferma su una decisione del tribunale di Reggio Emilia, in composizione collegiale, sull’istanza di dissequestro previo appello ex art. 322 bis c.p.p.. Nel caso di specie il Tribunale ha chiarito che il service provider, pur essendo destinatario delle prescrizioni imposte dal giudice per mezzo del decreto di sequestro, non è titolare di alcun interesse al fine dell’istanza di revoca del provvedimento. Tale assunto è fondato anche sulla disciplina di cui agli artt. 14, 15 e 16 del d.lgs. 70 del 2003 che esclude la responsabilità della società esercente attività di hosting provider disponendo che l’autorità pubblica possa imporre l’inibizione dei contenuti presenti all’interno dello spazio virtuale gestito dal prestatore del servizio.

Come citare il contributo in una bibliografia:
R.A. Mirante, Sequestro preventivo e oscuramento della pagina Facebook con post diffamatori, in Giurisprudenza Penale Web, 2017, 1

Parole chiave: , ,

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PROCESSUALE PENALE, IN PRIMO PIANO, Misure cautelari