Sul tempus commissi delicti del reato di avvelenamento di acque

Articolo scritto da Enrico Di Fiorino il 19 Maggio 2019

in Giurisprudenza Penale Web, 2019, 5 – ISSN 2499-846X

Cassazione Penale, Sez. IV, 24 ottobre 2018 (ud. 25 settembre 2018), n. 48548
Presidente Fumu, Relatore Pezzella

Nella sentenza oggetto di annotazione – relativa ad un caso di cattiva manutenzione di serbatoi contenenti carburante – la Corte di Cassazione affronta diversi profili relativi al delitto di avvelenamento di acque o di sostanze alimentari (art. 439 c.p.); singolare cura, fra le altre, viene spesa per l’individuazione del tempus commissi delicti.

Come citare il contributo in una bibliografia:
E. Di Fiorino, Sul tempus commissi delicti del reato di avvelenamento di acque, in Giurisprudenza Penale Web, 2019, 5

Categorie: ARTICOLI, CONTRIBUTI, DIRITTO PENALE