L’infanticidio nella legislazione penale: uno sguardo al passato per capire il presente.

L’infanticidio, presente fin dall’antichità, costituisce ancora oggi un problema di difficile soluzione per il giurista, chiamato a fare i conti con un fenomeno che, per la sua complessità e per i suoi risvolti umani, va scrutato con cautela.

L’analisi, pertanto, implica uno sguardo curioso e al tempo stesso sensibile e silenzioso, un approccio necessariamente multidisciplinare, che tenga conto di tutti gli elementi di contesto in cui i fatti si verificano.

A tale scopo, si è fatto ricorso a fonti dalla particolare peculiarità: gli atti processuali contenuti negli archivi dei tribunali, i quali, al di là degli aspetti squisitamente processual-penalistici delle singole vicende e dei loro protagonisti, offrono la possibilità di leggere gli accadimenti attraverso l’umano sentire e la percezione emotiva che il popolo avvertiva di tale eventi.