La durata delle pene accessorie previste dall’art. 12 D. Lgs. 74/2000 deve essere determinata in concreto dal giudice

in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 9 – ISSN 2499-846X

di Giuseppe Dell’Anna e Livio Gucciardo

Cassazione Penale, Sez. III, ud. 22 luglio 2020, n. 25924
Presidente Rosi, Relatore Cerroni

Le pene accessorie di cui all’art. 12 del D.Lgs. n. 74/2000 devono essere determinate in concreto dal giudice in base ai criteri discrezionali previsti dall’art. 133 c.p., vale a dire tenendo conto della gravità del reato e della capacità a delinquere del colpevole, e non devono essere invece rapportate alla durata della pena principale inflitta.

La sentenza 25924/2020 consolida l’orientamento già in precedenza espresso dalla III Sezione penale della Corte di Cassazione in ordine ai criteri per determinare la durata delle pene accessorie nei reati tributari.

Come citare il contributo in una bibliografia:
G. Dell’Anna – L. Gucciardo, La durata delle pene accessorie previste dall’art. 12 D. Lgs. 74/2000 deve essere determinata in concreto dal giudice, in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 9