Processo a Marco Cappato per il suicidio assistito di DJ Fabo: appello al Governo per non intervenire davanti alla Corte Costituzionale a difesa dell’art. 580 c.p.

Articolo scritto da Guido Stampanoni Bassi il 17 marzo 2018

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, l’appello promosso dalla Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica affinché il Governo non intervenga davanti alla Corte Costituzionale per sostenere la costituzionalità dell’art. 580 c.p. (istigazione e aiuto al suicidio).

L’ordinanza con cui la Corte di Assise di Milano ha sollevato questione di legittimità costituzionale nel processo a carico di Marco Cappato è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale mercoledì 14 marzo 2018 ed ora il Governo ha 20 giorni di tempo – dunque fino al 3 aprile – per decidere se dare incarico all’avvocatura dello Stato.

Pubblichiamo di seguito il testo dell’appello.

«Noi sottoscritti,  

considerato:

– il reato in vigore di “istigazione e aiuto al suicidio”, risalente al codice penale promulgato dal Regime Fascista nel 1930, e punito con una pena da 5 a 12 anni di carcere;

– il procedimento pendente davanti alla Corte costituzionale sulla costituzionalità del mero aiuto materiale al suicidio, così come sollevato dalla Corte di Assise di Milano nell’ambito del processo a carico di Marco Cappato per l’aiuto fornito a Fabiano Antoniani ad ottenere assistenza alla morte volontaria in Svizzera;

chiediamo al Governo italiano di non intervenire a difesa della costituzionalità di quel reato, e dunque di non dare mandato all’avvocatura di Stato di costituirsi in tale procedimento».

Primi firmatari
Roberto Saviano, scrittore
Selvaggia Lucarelli, giornalista
Piergiorgio Odifreddi, matematico
Carlo Flamigni, ginecologo
Paolo Veronesi, docente diritto costituzionale, Università di Ferrara
Emilio Dolcini, Professore emerito di diritto penale, Università di Milano
Guido Stampanoni Bassi, avvocato e direttore editoriale della rivista giuridica Giurisprudenza Penale

Per firmare l’appello si può utilizzare il modulo presente sul sito dell’Associazione Luca Coscioni.

Per consultare tutti gli atti del procedimento a carico di Marco Cappato si può visitare la apposita pagina.

Parole chiave: ,

Categorie: ARTICOLI, IN PRIMO PIANO