Brevi riflessioni sulla pena pecuniaria

in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 7-8 – ISSN 2499-846X

Con il presente scritto, l’Autore intende sollecitare una riflessione sull’opportunità di mantenere la pena pecuniaria nel novero delle pene principali previste nel nostro sistema penale.

Vengono sinteticamente analizzati pregi e difetti di quel tipo di sanzione, giungendo alla conclusione che le criticità evidenziate appaiono particolarmente pregiudizievoli poiché incidono su due importanti principi: quelli della uguaglianza e della personalità della pena.

L’auspicabile prospettiva, dunque, è quella dell’eliminazione di quel tipo di previsione, attraverso l’abrogazione della pena pecuniaria che affianca la pena detentiva e la depenalizzazione delle fattispecie attualmente punite con pena pecuniaria prevista in via esclusiva o alternativa a quella detentiva.

Come citare il contributo in una bibliografia:
L. Buonvino, Brevi riflessioni sulla pena pecuniaria, in Giurisprudenza Penale Web, 2020, 7-8